La donna estiva di Emanuel Ungaro

Si sa, l’inizio della primavere segna il sorgere dell’”arcobaleno terrestre”, riempiendo le strade di mille colori!

In estate, poi, i colori si accendono ancora di più e, questo, piace molto a tutte le donne, che si imbelliscono con le nuove luci della natura.


Emanuel Ungaro, sicuramente, lo ha capito perfettamente e i look presentati per la primavera estate 2012 hanno colpito nel cuore delle donne.

Il turchese, il blu, il bianco, il rosso sono le tinte che lo stilista predilige, ma non mancano spruzzi di rosa, oro e nero.

Scollature e spaccature mozzafiato, diversamente da come potrebbero sembrare, danno alla donna vestita Emanuel Ungaro quell’eleganza che lo stilista non ha mai fatto mancare.

Camicie in seta, maniche a palloncino, vestiti giromaniche, giacche e gonne esaltate da ruches, tutti rigorosamente circondati dalla splendida luce dell’oro delle cinture, è ciò che contraddistingue il look giornaliero.

Non mancano, certamente, tute e pantaloni per le donne che prediligono la comodità, ma sono, sempre, segnate dalla mano dell’artista, che riesce a trasformare le cose più semplici in “oggetti del desiderio” con dettagli particolari, pieghe e, preminentemente, fantasie colorate che si intrecciano tra blu e bianco, blu e turchese, turchese e nero, rosso e turchese

E quando l’acqua sarà già calda e la voglia di mare, spiaggia e sole avrà invaso il nostro spirito Emanuel Ungaro non ci abbandona, ma arricchisce questi momenti di relax con costumi curati dettagliatamente, che ci permettono di dimostrare che anche in queste occasioni la “classe non è acqua”!

E anche se le giornate si allungheranno, il sole non si dimenticherà di tramontare e per i momenti “al chiaro di luna” le donne vestite Emanuel Ungaro sceglieranno abiti che esaltano la loro eleganza con tagli eccentrici, lunghi di dietro e corti davanti, pailettes, ruches e intarsi raffinati.


Giles Deacon ha pensato, per dare il suo addio al brand, ad una donna femminile, che non si nasconde, che non smette mai di scegliere la sensualità del tacco e che, non rinunciando mai all’eleganza, la esalta con eccentricità e stravaganza!

 

Pezzo scritto per partecipare ad un concorso su vogue... che ne pensate?

Scrivi commento

Commenti: 0